Blog post

#iorestoacasa…trasformiamolo in un “dolce” obbligo

#iorestoacasa, per tutti noi, in questo momento storico non è più un optional ma un obbligo che potremmo trasformare in un “dolce” obbligo

Un obbligo che dobbiamo rispettare, non solo per noi stessi, ma anche per gli altri.

Che dire…ci voleva un virus per costringerci a diventare altruisti?

In questa clausura forzata mi sono chiesta: cosa posso fare io per gli altri, per pochi o anche per un solo essere umano?

Per questo ho deciso di creare una serie di video che ho definito, visto che siamo in modalità smart, “Smart video”.

Si tratta di video brevi dove vi racconto delle ricette, leggere ma anche gustose, di modo che, essendo costretti alla sedentarietà, possiamo limitare il danno e non ritrovarci fra un mese o anche solo fra qualche giorno con qualche chilo di troppo.

Apro questa serie di “Smart video” con un dolce che potrebbe trasformare #iorestoacasa in un “dolce”obbligo: crostata di frutta secca e marmellata di arance.

Il momento del dolce, quando si sta a casa, è sempre quello più atteso soprattutto la sera davanti alla tv, e le reazioni sono due o resistiamo soffrendo di immense frustrazioni o cediamo con immensi sensi di colpa.

Io vi assicuro che se preparate questa crostata potete cedere, essere felici e non avere sensi di colpa.

Crostata di frutta secca con marmellata di arance.

Ingredienti:

150 gr. di farina di farro integrale

100 gr. di farina di grano tenero integrale

5 cucchiai di nocciole e mandorle tritate al coltello

10 gr. di cremor tartaro

1 cucchiaino di bicarbonato

1 pizzico di sale

4 cucchiai di olio di mandorle dolci per uso alimentare

scorza di 1 limone grattuggiata

succo di arancia q.b.

a piacere mezzo baccello di vaniglia

Per la farcitura:

2 cucchiai di marmellata di arance

Preparazione:

Prima di tutto in una bowl unite le farine, la frutta secca, il cremor tartaro ed il bicarbonato setacciati, il sale e la vaniglia.

Dopo aver miscelato gli ingredienti aggiungete l’olio di mandorle dolci, la scorza grattugiata del limone. Adesso iniziate ad aggiungere a poco a poco il succo di arancia impastando con le mani sino a quando non avrete ottenuto la tipica consistenza della frolla.

Lasciate riposare l’impasto, coperto da pellicola, per 10/15 minuti.

Stendete l’impasto in uno spessore di 3 mm  ed adagiatelo in una tortiera da 20/24 cm lasciando un bordo alto 2/3 cm. Sul fondo stendete la marmellata e, con la frolla rimasta, decorate a piacere.

Infine cuocete in forno a 180° per 15/18 minuti

Appena pronta lasciate intiepidire e spolverate di pochissimo zucchero a velo, un po’ di zucchero non guasta!

Potete sostituire l’olio di mandorle dolci con Olio evo o olio di semi di girasole usando lo stesso quantitativo.

Potete usare la farina T2 al posto della farina di grano tenero integrale. Le farine che ho usato io non sono insostituibili però vi sconsiglio assolutamente di utilizzare la farina di grano saraceno anche in piccole quantità perché rende la frolla amaro.

 

Come servire:

Possiamo concederci di mangiare questo dolce anche la sera prima di andare a letto essendo privo di zuccheri e grassi animali, accompagnandolo con un bicchierino di malvasia o, perché no, da un bicchierino di liquore al cardamomo.

Bon appétit!

 

 

By Rossella Ardizzone

Architetto con la passione per il cibo e la musica, ogni tanto mi diletto a lasciar cadere un po’ di inchiostro su un foglio bianco e qualche colore su una tela.
Il mio sogno oggi?
Diventare una Blogger per passione.
Perché blogger? Perché amo scrivere.
Perché per passione? Perché la passione è il motore della mia vita.

Previous Post

Next Post

1 comment

  • Gisella Ardizzone

    Aprile 12, 2020 at 4:16 pm

    Proverò subito questa ricetta, così potrò mangiare dolci ogni giorno

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *