Capretto al forno di mia nonna Maria

Blog post

Quest’anno, dopo tanto tempo, ho deciso di passare le vacanze pasquali al sud con la mia famiglia con una richiesta ben precisa: cucinare il capretto al forno di nonna Maria.

Il capretto al forno di mia nonna è una pietanza dal gusto unico, farò  la sua ricetta senza nessuna variazione sul tema, lasciando da parte qualsiasi estro culinario.

Volevo sentire il profumo del capretto al forno di mia nonna Maria aleggiare nella nostra casa alle Eolie, volevo sentire la sua presenza!

La preparazione del capretto al forno richiedeva due giorni e non appena veniva infornato il profumo si diffondeva in ogni luogo, inebriava chiunque fosse nei paraggi ed era il preludio al Pranzo Pasquale.

La preparazione di questa appetitosa pietanza inizia dal momento in cui devi ordinare il capretto; o hai un macellaio di fiducia o devi trovarne uno che non sia un macellaio ma “Il Macellaio”. Il capretto deve essere giovane ossia non deve avere più di 2 mesi e non deve pesare più di  10/12 Kg.

Ingredienti per 4 persone:

Capretto 1,6 Kg.

2 cipollotti

2 spicchi di aglio

4 Foglie di Alloro

250 gr. pangrattato

100 gr. pecorino o caciocavallo

800 gr. patate

Olio Evo q.b.

sale q.b

pepe nero q.b.

Il succo di 1 Limone

Vino bianco 1/2 bicchiere

A piacere si può aggiungere del rosmarino alla marinatura.

Preparazione del capretto al forno di nonna Maria:

La sera prima mettete il capretto a marinare. La marinatura serve a far insaporire la carne e viene preparata mettendo in una pirofila fonda i seguenti ingredienti: olio evo, il succo di limone, sale e pepe nero macinato fresco  amalgamate il tutto  con una frusta a mano ed aggiungete cipolla ed aglio tritati, una volta preparata la marinatura immergetevi il capretto, coprite e mettete in frigorifero per una notte o per 6 ore.

L’indomani uscite la pirofila con il capretto dal frigorifero e portate a temperatura ambiente di modo che l’olio, che in frigo si è addensato, riacquisti la sua morbida consistenza. Preparate la panatura: pangrattato, pecorino, sale, pepe, cipolla ed aglio tritati e sbucciate le patate e tagliatele a tocchi grossi e mettetele in acqua.

Togliete il capretto dalla marinatura facendolo sgocciolare, passatelo nella panatura e mettetelo nella teglia

Nella marinata rimasta immergete le patate, mescolatele e passatele nella panatura disponetele nella teglia in mezzo al capretto versate la marinatura rimasta sulla carne e sulle patate .

Cuocete in forno preriscaldato a 180°/200° per 1 ora, girate la carne a metà cottura.

A fine cottura trasferite in un piatto da portata.

Sia il capretto che le patate devono formare una crosta dorata e croccante.

Come servire:

Il capretto al forno va abbinato ad un vino rosso fermo.

Bon appétit!

 

 

By Rossella Ardizzone

Architetto con la passione per il cibo e la musica, ogni tanto mi diletto a lasciar cadere un po’ di inchiostro su un foglio bianco e qualche colore su una tela.
Il mio sogno oggi?
Diventare una Blogger per passione.
Perché blogger? Perché amo scrivere.
Perché per passione? Perché la passione è il motore della mia vita.

Previous Post

Next Post

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *